Date

BDSM: una donna sottomessa

Il BDSM (Bondage&Disciplina – Dominazione&Sottomissione – Sadismo&Masochismo) include pratiche erotiche basate sul dolore e sul gioco potere e umiliazione.

Le pratiche erotiche relative al BDSM mirano a far provare piacere ad entrambe le parti in causa: sia al dominatore che al dominato. Si tratta, appunto, di fantasie tra adulti ai quali l’eccitazione sessuale raggiunge il culmine provocando o subendo dolore.

In ogni caso, al contrario di quanto si è portati a credere, queste pratiche richiedono che i partecipanti in causa siano consenzienti, al fine di assicurarsi un piacere condiviso non univoco. Per tale motivo gli amanti prendono accordi preventivamente.

La prima regola d’oro da rispettare nel BDSM è che i partecipanti al gioco siano maggiorenni. Può sembrare un dettaglio, ma è di estrema importanza che si tratti di persone abbastanza mature per sapere a cosa vanno incontro e giuridicamente indipendenti.

Viene da sè, quindi, qual è la seconda regola, vale a dire che i giocatori siano mentalmente sani e stabili e in grado di saper decidere cosa vogliono e cosa no.

Segue la terza regola d’oro del BSDM, ed è che entrambi siano preventivamente d’accordo. Essendo numerose le pratiche possibili, non è detto che entrambi i partner siano interessati a tutte, ma è bene chiarire da subito le proprie preferenze.

Una volta presi accordi sulle pratiche che si intende eseguire, la quarta regola d’oro prevede di stabilire una safe-word. Si tratta di una parola d’ordine che il sottomesso può utilizzare quando decide che il gioco va interrotto. Il dominatore o la dominatrice, appena questa parola viene pronunciata, deve interrompersi repentinamente e non può fingere di non averla sentita.

Uomo bendato e dominato da una mistress

In alternativa si può optare per il semaforo, o quinta regola. Il semaforo prevede appunto tre colori: Green, indica che tutto sta procedendo bene e il sottomesso è appagato e non ha niente di cui lamentarsi; Yellow, inizia a manifestarsi un certo fastidio ma non è ancora il caso di fermarsi; Red, il sottomesso ha raggiunto il proprio limite e non vuole procedere oltre.

Come sesta regola del BSDM va tenuto presente che non possono essere inflitte ferite gravi. Legalmente bisogna considerare che le lesioni devono guarire nel giro di 20 giorni.

La settima regola è quella di creare una giusta correlazione tra quello che il dominatore ama fare ed il sottomesso ama subire e ciò che realmente viene realizzato durante il gioco.

L'ottava regola concerne la sicurezza, valutata singolarmente per ognuna delle pratiche possibili.

La nona regola è quella di procedere passo dopo passo in modo da scoprire gradualmente cosa siamo disposti a fare o subire e conoscere i propri limiti e l’intensità del piacere che ne ricaviamo.

Infine, come decima regola, tra i partecipanti al gioco è bene che si crei un alto grado di fiducia, in modo che il sottomesso possa affidarsi al dominatore senza temere che gli venga fatto qualcosa che non vuole.